Piano marketing: la crescita comincia da qui

Piano marketing: la crescita comincia da qui

Qualsiasi business, grande o piccolo, in qualsiasi settore si trovi ad operare, viene gestito seguendo una strategia.

Anche il negozio all’angolo della strada ha una strategia, anche se magari il suo proprietario non lo sa. La verità è che anche gestire l’azienda seguendo la tua intuizione è una strategia, come pure sperare nella provvidenza. Ma non sono strategie particolarmente brillanti.

Il valore del piano marketing è che ti costringe a prendere coscienza di tutte le decisioni che prendi, consciamente o inconsciamente, e al tempo stesso ti aiuta a prendere decisioni più meditate, centrate ed efficaci.

Quindi cos’è un piano marketing?

Il nome “piano marketing” a prima vista può intimorire e farlo sembrare un documento di grande complessità. E questo può essere anche vero, esistono infatti piani marketing di decine e decine di pagine. Tuttavia, è anche assolutamente possibile sviluppare un piano marketing di una sola facciata.

Enciclopedico o sintetico che sia, un piano marketing significa semplicemente specificare passo-passo e in modo strutturato come pensi di portare sul mercato e vendere i tuoi prodotti e servizi. Sviluppare un piano marketing può aiutarti a inquadrare il tuo business e a fissare degli obiettivi di medio e lungo periodo per la tua azienda.

Ne ho veramente bisogno?

E’ probabile che vent’anni fa la tua attività andasse tranquillamente avanti senza la necessità di creare un piano marketing. E’ altrettanto probabile che oggi le cose siano profondamente diverse. Ogni industria in questi anni ha dovuto affrontare grandi cambiamenti e tale necessità si presenta via via più spesso anche oggi con il rapido mutare di tecnologie e mercati.

La maggior complessità del ciclo economico spinge le aziende a ricercare modi sempre più efficaci di portare sul mercato i loro prodotti e servizi. Ecco allora che un piano marketing è diventato ben più di uno strumento opzionale, è diventato una necessità del fare business. Esso specifica, in certo intervallo temporale, come intendo portare sul mercato i miei prodotti, verso quali obiettivi e con quali metriche intendo misurare i risultati.

Non stupisce dunque il fatto che molte ricerche abbiano identificato proprio nella creazione di un piano marketing il segreto della crescita nel lungo periodo. Impiegare tutte le risorse del mondo cercando di promuovere e vendere i tuoi prodotti, infatti, non servirà a molto se hai scelto un segmento sbagliato di mercato che non ha alcun bisogno dei prodotti che offri.

In ultima analisi, investire del tempo nella creazione di un piano marketing può darti un vantaggio sui tuoi concorrenti. E cosa ancor più importante, può fare la differenza tra successo e fallimento. La lunghezza del piano marketing non è importante, quello che conta è il processo di riflessione e analisi al quale ti costringe la sua creazione. Non esistono schemi pre-confezionati, ogni azienda ha il “suo” piano marketing, e tu imprenditore devi essere coinvolto in prima persona nel suo sviluppo perchè nessuno meglio di te conosce il tuo business.

Struttura generale di un piano marketing

Diciamo subito che non esiste una struttura rigida, purchè essa permetta di raggiungere gli scopi di cui abbiamo parlato in precedenza. Detto questo, possiamo individuare almeno 6 punti che dovranno essere affrontati:

  1. Valutazione del tuo business e della concorrenza. Quali sono i tuoi principali prodotti e servizi? Quali sono i tuoi punti di forza e le tue debolezze? Perchè i tuoi clienti acquistano da te? Cosa ti distingue dalla concorrenza?
  2. Definizione degli obiettivi specifici di breve e lungo periodo. Importante, in questa fase, è che tali obiettivi siano misurabili (ROI, quota di mercato, fatturato, ecc).
  3. Analisi del tuo mercato di riferimento. Chi sono i tuoi attuali clienti e quali ti piacerebbe acquisire? Qual è il tuo mercato target e chi sono i tuoi concorrenti?
  4. Strategie che intendi usare per raggiungere gli obiettivi. Devi creare un nuovo mercato o incrementare la tua quota di mercato attuale? Qual è la tua strategia di pricing? Quali strategie di comunicazione possono aiutarti a portare i tuoi prodotti all’attenzione del tuo cliente target?
  5. Azioni che intendi eseguire per realizzare le strategie scelte. Queste potranno coinvolgere pricing, distribuzione, comunicazione, pubblicità, canali media, ecc.
  6. Al termine del periodo, revisione del piano e dei suoi risultati. Hai raggiunto gli obiettivi nei tempi prestabiliti? Con quale risultato economico? Devi modificare il tuo piano marketing per tener conto di cambiamenti interni/esterni ?

Linee guida generali nello sviluppo del piano marketing

Condividi il piano. Non sottovalutare l’importanza del fatto che i tuoi obiettivi siano condivisi all’interno dell’azienda a tutti i livelli e che siano identificati come un traguardo comune.

Mantieni il tuo piano aggiornato. Un periodico aggiornamento ti consente di tener conto dei cambiamenti che possono essere intervenuti nei tuoi clienti, nei tuoi prodotti o nella concorrenza.

L’importanza della flessibilità. Non esiste uno schema pre-configurato adatto a tutte le realtà aziendali: adattalo alla tua azienda in modo “agile”. La semplicità renderà il tuo piano marketing più facilmente azionabile e modificabile.

Se pensi che un piano marketing possa giovare alla tua attività, perchè non ne parli con il nostro marketing coach?

Photo by Campaign Creators

About the Author

COSAWEB
CosaWeb costruisce una strategia online specifica per la tua realtà - per quanto piccola - e sceglie le azioni di marketing più efficienti per farti competere e costruire una proficua relazione con i tuoi clienti. Per progetti online complessi, i nostri coach ti aiutano nella selezione dei partner, mettendo a tua disposizione la nostra rete di professionisti e agenzie. COSAWEB